Tumore alla prostata, qualità di vita dei malati ignorata dagli studi

 Con 35.300 nuove diagnosi ogni anno, il tumore alla prostata è il tipo di cancro più frequente nei maschi italiani. Statistiche alla mano, il 91 per cento degli interessati è ancora vivo cinque anni dopo la diagnosi: la grande maggioranza dei malati guarisce o convive molti anni con una neoplasia non aggressiva. Eppure chi si occupa di trovare nuove, efficaci, strategie di cura per allungare la loro vita, pensa assai poco alla qualità del tempo in più che avranno da vivere grazie alle terapie. A mettere ...

Leggi tutto

Agopuntura contro il dolore per le donne operate di tumore al seno

 L’agopuntura può essere utile quanto i farmaci contro il dolore dopo un intervento chirurgico per tumore? O magari può essere persino meglio, aiutando a tenere a bada anche ansia e altri effetti collaterali? È quanto cercherà di stabilire uno studio appena partito all’Istituto Europeo di Oncologia di Milano che arruolerà 124 pazienti operate di un carcinoma del seno di piccole dimensioni, ...

Leggi tutto

Depressione: la ricerca conferma che si può curare naturalmente con lo zafferano

  Recenti studi hanno ...

Leggi tutto

Gli ex-malati di tumore e quei «piccoli fastidi» di cui nessuno parla

 Sempre più persone superano il cancro o riescono a conviverci per molti anni. Ma come? La qualità di vita delle persone colpite da tumore è ancora trascurata: i medici affrontano raramente questo aspetto, pochi pazienti ne parlano e in quasi la met&...

Leggi tutto

Chemioterapia e capelli che cadono: cosa si può fare?

 È il primo pensiero che le donne, ma non solo, hanno subito dopo la fatidica frase: «Dovrà fare un ciclo di chemioterapia». Una volta superato lo choc e la paura di morire a causa del tumore, il disagio per la perdita dei capelli è un grande trauma per tutti i pazienti. Il 75 per cento dei malati oncologici cita l’alopecia tra i più temuti effetti collaterali delle terapie, tanto che per questo motivo un 10 per cento di loro valuta persino l’opzione di rifiutare il trattamento ...

Leggi tutto

Tumori ed effetti collaterali delle cure: come si possono contrastare

 Ne soffrono quasi tutti i malati oncologici, ma secondo le indagini più recenti soltanto un paziente su cinque chiede aiuto per alleviare le conseguenze indesiderate dei trattamenti anticancro. Anche le sperimentazioni sui nuovi farmaci le trascurano, ma hanno un impatto spesso molto negativo sulla qualità di vita dei pazienti. «Se correttamente segnalati, però, questi sintomi possono spesso essere combattuti o persino prevenuti - sottolinea Elisabetta Iannelli, segretario Generale della Federazione delle Associazioni di Volontariato Oncologico FAVO - . Ora è disponibile ...

Leggi tutto

CANCRO: CON L'ONCOLOGIA INTEGRATA LA CHEMIOTERAPIA NON FA PIÙ PAURA

Offrire ai malati di tumore le migliori opportunità di cura e impedire che si rivolgano a ciarlatani o abbandonino le terapie efficaci. È questo lo scopo dell’oncologia integrata, che affianca la medicina dolce a quella tradizionale per potenziarne i risultati. «La malattia rende più fragili» spiega Massimo Bonucci, presidente di Artoi, l’Associazione ricerca terapie oncologiche integrate. «E questo aumenta il rischio di cadere ...

Leggi tutto

Come Scegliere gli Integratori Alimentari

La richiesta di benessere da parte dei consumatori spinge verso un uso crescente degli integratori alimentari, che oggi coinvolge circa la metà della popolazione italiana: da una recente indagine condotta da Eurisko, emerge che in Italia ci sono in commercio più

Leggi tutto

Cos’è la nausea ? Come si può combattere?

Cos’è la nausea ? Come si può combattere?La parola alla dottoressa Ida Minchella, oncologo presso l’Istituto Europeo di Oncologia di Milano ed al dottor Roberto Galante, farmacista presso La Lampada di Aladino Onlus di Brugherio.  

Leggi tutto

ASCO Guidelines Address Key Symptoms Affecting Cancer Survivors

The American Society of Clinical Oncology (ASCO) has released its first ever guidelines for prevention and management of symptoms that affect many cancer survivors. In three separate publications based on available medical literature and other guideline sources, ASCO members have published clinical practice guides for anxiety and depression, fatigue, and chemotherapy-induced neuropathy.

Leggi tutto

L’astenia associata alle neoplasie si può combattere.

La parola al dottor Roberto Galante, farmacista presso La Lampada di Aladino onlus di Brugherio e alla dottoressa Ida Minchella, oncologo presso l’Istituto Europeo di Oncologia di Milano. Cosa è l’astenia? L’astenia è una sensazione soggettiva, sgradevole e persistente, di stanchezza o esaurimento fisico, psichico ed emotivo, correlata alla malattia neoplastica o ai suoi trattamenti che interferisce con le normali attività quotidiane. Quanto è frequente? In una recente ricerca, svolta dall’Università Bocconi di Milano, è emerso che l’astenia è ...

Leggi tutto

Fatica cronica? Si combatte con ginnastica e ginseng

MILANO - Sentirsi fiacchi, deboli, stanchi, per mesi o persino per anni. Capita praticamente a tutti i malati di tumore, soprattutto durante e dopo i trattamenti di chemioterapia. La fatigue è un complesso di sintomi che porta a una riduzione dell’energia fisica, delle capacità mentali e ha riflessi anche sullo stato psicologico: troppo spesso viene sottovalutata, perché considerata inevitabile «parte integrante» della ...

Leggi tutto

L’Agenzia Europea dei Medicinali raccomanda modifiche nell’uso dei medicinali a base di metoclopramide

Il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'Agenzia Europea dei Medicinali ha raccomandato modifiche nell’uso dei medicinali a base di metoclopramide nell’Unione Europea (UE), incluse la restrizione della dose e della durata del trattamento, per minimizzare i rischi conosciuti di effetti indesiderati neurologici (cerebrali e del sistema nervoso) potenzialmente gravi. I medicinali a base di metoclopramide sono stati autorizzati separatamente nei singoli Stati membri ...

Leggi tutto

EBMT Londra 2013 : uno studio clinico dimostra l'efficacia di ORASOL nella prevenzione delle mucositi

Abstract  P 1342  Poster presentation   2013 EBMT London

Leggi tutto

DIARREA

I meccanismi fisiopatologici che determinano la diarrea sono di tre tipi: osmotico ,secretorio e motorio. Il primo si manifesta in presenza di sostanze non assorbibili che richiamano acqua nel lume intestinale; il secondo si realizza in caso di infezione intestinale che determinano un eccesso di secrezioni da parte della mucosa intestinale o  danno mucoso con ridotto riassorbimento del contenuto intestinale ; il terzo tipo si ha in casi di malattie infiammatorie intestinali. La chemioterapia ha un’azione citolitica diretta sulla mucosa intestinale ,che è costituita da cellule a rapido rinnovamento e quindi molto sensibili agli effetti ...

Leggi tutto

MUCOSITE

Perché  si manifesta? La chemioterapia e la radioterapia danneggiano il rivestimento epiteliale del tratto gastrointestinale costituito da cellule in rapido rinnovamento: la parte più colpita è di solito la mucosa del cavo orale. Per mucosite si intende quindi l’infiammazione estesa del cavo orale. La comparsa di questo sintomo costituisce una seria complicanza nel trattamento del paziente neoplastico perché interferisce con la capacità di alimentarsi regolarmente (aggravando le già compromesse condizioni generali del paziente) ,crea un disagio al paziente,può ridurre la capacità di comunicazione alterando la ...

Leggi tutto

NAUSEA E VOMITO

La nausea e il vomito costituiscono i sintomi di più frequente osservazione nei pazienti sottoposti a chemioterapia,  a terapia con modificatori della risposta biologica o a radioterapia. La nausea è una sensazione spiacevole e se di grado più intenso è associata a sintomi quali vertigini, pallore, sudorazione e avversione ai cibi. La nausea è un fenomeno soggettivo, non obiettabile per cui va chiesto al paziente informazione su frequenza, durata e disagio provocato. Il vomito è costituito dall’espulsione forzata del contenuto gastrico attraverso la bocca; è in genere preceduto da sudorazione, ...

Leggi tutto

ALOPECIA

Opportuni interventi di supporto possono contribuire a ridurre al minimo il disagio del paziente.

Leggi tutto

ASTENIA



Leggi tutto